Raccontando Dolcemente

foto 4Dolcemente incassa un altro successo. Nel week-end del 22-23 novembre in moltissimi hanno partecipato alla nona edizione della kermesse, quest’anno dedicata alle spezie e ai loro utilizzi nella pasticceria. Enorme successo  nonostante fosse presente un’altra iniziativa gratuita in Logge di Banchi, incentrata anch’essa sul cioccolato. Personalmente in entrambi i giorni ho seguito laboratori ed eventi, nel complesso li ho trovati, quasi tutti, molto pertinenti e interessanti. Oltre ai laboratori, erano presenti anche degustazioni guidate, laboratori dedicati ai più piccoli, visite guidate, e spettacoli, per un totale di più di 100 iniziative. Mentre la manifestazione era in corso, due artisti del team di Luca Scopetti hanno eseguito due opere di live painting, usando come materiale la cioccolata fusa.

foto 5

Come tutti gli anni erano presenti a Dolcemente stand di vario genere, alcuni di nomi già conosciuti, perchè presenti anche nelle passate edizioni, come De Coltelli, La staffetta, House Cafè e lo stand della mitica Torta Pistocchi, altri alla loro prima volta alla manifestazione come Cioccorocolato, la nuova pasticceria aperta due mesi fa a  Pisa oppure, la Pasticceria F.lli Sbrana di San Giuliano Terme che hanno esibito una gigante (e buonissima) Torta co’i Bischeri (dop) insieme a panettoni, panforti, ricciarelli e altri dolci natalizi e non  tutti artigianali (i panettoni e pandori sono fatti solo con lievito madre) e poi naturalmente tutti gli stand inerenti al tema di quest’anno che erano appunto le spezie, tra i quali lo stand di Hassan, con prodotti di origine turca. Hassan ha partecipato anche ad un laboratorio di confronto tra la pasticceria italiana e quella turca.

Quest’anno erano presenti anche diversi stand di presidi slow food di varie regioni italiane come L’acqua di Fiori di Arancio Amaro (Liguria), il Lonzino di Fico (Marche) Cuddriredda di Delia  (Sicilia).

Un cenno particolare anche allo stand della Coop presente con la linea dei suoi prodotti di qualità FiorFiore.

Tra le novità tematiche provenienti  da fuori città  lo stand SDS Import- Export, importatori di spezie di Torino, ai quali, vista l’attinenza con l’argomento centrale della manifestazione, abbiamo rivolto qualche domanda.

Commenta Simone: “Abbiamo trovato un’ottima accoglienza, in una manifestazione bella, ben organizzata e di qualità”. Ci informa poi che loro principalmente sono importatori di Vaniglia di Bourbon pregiata e ci ha raccontato qualche “trucco ” per riconoscerne la buona qualità.

Come altri rivenditori, o pasticceri presenti ai laboratori, anche loro ci suggeriscono di fare largo uso di spezie in cucina, per conferire sapori variegati e differenti ai cibi, ma anche per le molteplici proprietà benefiche che contengono, facendo attenzione però ad acquistarle di qualità. Simone e Fisiana i titolari di SDS Import – Export ci hanno poi rivelato che tornerebbero volentieri , in futuro, alla prossime edizioni della manifestazione. Chissà quale sarà il tema di Dolcemente del prossimo anno.

10463052_10203274837303928_3525410186240407129_nDario Soriani

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Fegato di vitello con i porri

Una ricettà, facile ed allo stesso economica, dal sapore di Toscana. Persone:****                ...

Chiudi