E m’illumino di rosa, 8 marzo a Vicopisano

Settimana delle donne ricca di iniziative e spettacoli per tutti
E m’illumino di rosa, inizia martedì 8 marzo a Vicopisano, grazie all’Assessorato per le pari opportunità, in collaborazione con il Consiglio per le pari opportunità, la Biblioteca, l’associazione The Thing, Bubamara Teatro, il Mercatino del Collezionismo e il Circolo Ortaccio, la settimana delle donne ricca di iniziative per tutti: intitolazione di due strade, spettacoli a teatro, iniziative per le scuole, documentari con protagonisti del mondo LGBT, vetrina e bibliografia della Biblioteca Peppino Impastato a tema e Rocca del Brunelleschi illuminata di Rosa.
m'illumino di rosa
Due le strade che prenderanno il nome di due donne straordinarie, simboli di bene, giustizia e coraggio: Madre Teresa di Calcutta e Rita Atria. La prima, Premio Nobel per la Pace e fondatrice dell’Ordine delle Missionarie della Carità, sarà canonizzata quest’anno e ha portato avanti, partendo da Kolkata in India, una rivoluzione di pace, amore e solidarietà in tutto il mondo. La seconda, giovanissima collaboratrice di giustizia con il giudice Paolo Borsellino, è stata vittima indiretta della mafia ad appena 17 anni quando si lanciò dal settimo piano di un palazzo a Roma, dove viveva in stato di protezione, a una settimana dalla strage di Via D’Amelio. Via Madre Teresa di Calcutta sarà denominata la strada che parte da Via di Briccola, civico 40, a San Giovanni alla Vena, mentre Via Ria Atria sarà a Lugnano, dov’era la vecchia fornace, sopra Via dello Striscione.
Martedì 8 marzo mattinée per le seconde medie dell’Istituto Comprensivo Ilaria Alpi con lo spettacolo di Bubamara Muoio innocente che andrà in scena per tutti, sempre al Teatro di Via Verdi di Vicopisano, domenica 13 marzo alle 21.15 (con ingresso gratuito su prenotazione telefonica 050/796581-25, o via mail al Comune o alla Biblioteca). Uno spettacolo coinvolgente sulla violenza di genere, dal melodramma alla cronaca nera, locale e mondiale, in tutte le società, dalla vita reale e concreta alle sublimazioni artistiche.
Sabato 12 marzo debutterà al Teatro di Via Verdi l’associazione che lo ha preso da poco in gestione, The Thing, con Le cognate di Michael Trembly, regia di Paolo Maccario, in collaborazione con l’associazione Teatro del ghigno e il patrocinio delCodice Rosa e Bollini Rosa dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisa, per festeggiare la donna con una commedia al femminile tutta da ridere, che lascia al contempo molti spunti di riflessione. Biglietto unico al costo di 5 euro, si consiglia la prenotazione al numero 338/1094085, o al Teatro del Ghigno.
La settimana sarà in rosa anche grazie al Mercatino del Collezionismo, domenica 13 marzo nel pomeriggio, che offrirà alle ragazze e signore partecipanti un omaggio floreale. E poi dal rosa si va verso l’arcobaleno, lunedì 14 marzo, con la proiezione di Fuori! al Circolo Ortaccio, alla presenza delle autrici del progetto Ilaria Luperini e Chiara Tarfano, in collaborazione con il Consiglio per  le pari opportunità. Si tratta di un documentario a episodi i cui protagonisti sono personaggi del mondo LGBT che si raccontano in diverse città e realtà italiane, da nord a sud, e incontrano i cittadini per confrontarsi con il senso comune e i pregiudizi purtroppo ancora radicati sull’omosessualità. Informazioni:050/796581-25,via mail: Biblioteca , o Comune  o direttamente sul sito di Vicopisano .
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Shakespeare e danza al Teatro S. Andrea

"SDD SHAKESPEARE DEAD DREAMS” PER LA COREOGRAFIA DI ANGELA TORRIANI EVANGELISTI E L’IDEAZIONE DI VAHAN BADALYAN. UNO SPETTACOLO ISPIRATO AI...

Chiudi