Vacanze a Palazzo Blu

Vacanze a Palazzo Blu

 

L’estate è tempo di vacanza, sinonimo di svago e divertimento, l’occasione giusta per frequentare teatri e cinema, e, finalmente, mostre e musei nelle città che andremo a visitare ma anche, perché no?, nella nostra Pisa, dove Palazzo Blu resterà aperto tutto il mese di agosto, pronto ad accogliere, come sempre gratuitamente, turisti stranieri e nostrani.

palazzo-blu

Ci sono perlomeno tre motivi per entrare almeno 15 minuti dentro al palazzo, che quest’agosto riserva una particolare attenzione a due grandi illustratori viventi. Chi ha pochissimo tempo può fare una capatina veloce a vedere le belle grafiche di Guido Scarabottolo, realizzate nell’ambito della celebrazioni dei 751 anni dalla nascita di Dante ispirandosi ad uno degli incipit più famosi della letteratura, la prima terzina della Divina Commedia. La mostra, intitolata Smarrimenti, è al piano terra vicinissima all’ingresso.

Chi ha più tempo da dedicare alla visita non può perdersi la bellissima esposizione di Roberto InnocentiL’arte di inventare i libri, realizzata in collaborazione con la Scuola Normale Superiore, che occupa le salette espositive del secondo piano, rivelando la capacità narrativa della matita di un grande autore di storie senza tempo, quale è Innocenti.

Ma a chi riesce a ritagliarsi un po’ di tempo dal lavoro e dal tran tran quotidiano, consigliamo di approfittarne per visitare finalmente la bella collezione museale della Fondazione a Palazzo Blu, tutta insieme o per singole parti tematiche. Molto interessante, ad esempio, Le Fondamenta, la sezione archeologica che ricostruisce la storia del palazzo e del quartiere di Chinzica nel medioevo e nelle età successive, da cui si può iniziare la visita, per proseguire poi ai piani secondo e primo (questo è l’ordine consigliato), dove è possibile vedere alcune importanti opere d’arte del territorio e la ricca dimora storica ottocentesca, che riecheggia i fasti della casa aristocratica, quando apparteneva agli Archinto o ai Giuli.

1225989987012_palazzo-blu---particolare-degli-interni-sala-da-pranzo

Girando tra gli arredi delle sale del museo non mancano le sorprese, come la collezione monetale di Ottavio Simoneschi, conservata al primo piano. Suggeriamo di visitarla con un po’ di tempo a disposizione, per divertirsi a consultare con calma il chiosco interattivo che ci presenta, illustrandole nel vivo del dettaglio, alcune tra le più significative monete della collezione. Possiamo cogliere l’occasione di qualche minuto di relax per lasciarci sedurre dal fascino della numismatica e della personalità del collezionista Simoneschi. Nella sala accanto, che ospita la Biblioteca del Simoneschi, avremo l’opportunità di scoprire che il collezionismo era una passione di famiglia, ereditata da Ottavio dalla parte della mamma. I Bonci Casuccini, infatti, avevano raccolto nei propri possedimenti così tanti reperti, da mettere insieme una delle più importanti collezioni etruscologiche, ceduta nell’Ottocento al Museo Archeologico di Palermo.

Artemisia Gentileschi - Clio - Palazzo Blu00

Insomma, per chi passerà l’agosto a Pisa potrebbe essere l’occasione giusta per scoprire o riscoprire le numerose proposte e gli spunti di approfondimento offerti continuamente da palazzo Blu, che sarà aperto anche ad agosto tutti i giorni con l’orario consueto dal martedì al venerdì 10-19 e sabato e domenica 10-20, compreso lunedì 15, giorno della festa di Ferragosto (con orario festivo).

Comunicato Stampa

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Metarock Revolution Camp: musica a Marina di Massa

METAROCK REVOLUTION FESTIVAL Marina di Massa 29 luglio - 6 agosto Tutto pronto per il Revolution Camp! Nello zaino c’è...

Chiudi