TuttoMondo in versi

Una poesia di Alessandro Scarpellini per Tuttomondo

TUTTOMONDO

Sul muro di un convento

il bambino radioattivo

mi parla di questo mondo

segnando il mio cuore

con soffi di altro vento.

Uno strano tepore

strega i miei occhi

di una libertà senza confini,

Brivido disperato, dolcissimo

di musica e vita.

Oltre lo spazio, il tempo che vivo.

Alessandro Scarpellini

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
Crack is Wack/ Don’t believe the hype: Keith Haring e la musica

«Un giorno mi accadde una cosa decisamente insignificante. Mentre percorrevo la strada per raggiungere un McDonald locale, guardai in terra...

Chiudi