Rivive il Teatro di via Verdi a Vicopisano. Ecco la stagione

Il Teatro di via Verdi a Vicopisano inaugura la prima stagione dopo la riapertura dell’immobile con lo spettacolo “Le cognate”, che andrà in scena sabato 12 marzo alle 20,45. Il cartellone, che prevede appuntamenti fino all’inizio di luglio 2016, è stato approntato a tempi di record: il 31 dicembre 2015 è stata comunicata all’associazione “The Thing” di Pisa la vittoria del bando pubblico per la gestione del teatro (tre anni rinnovabili per altri tre); il 15 febbraio il Comune di Vicopisano e gli attuali gestori anche del teatro Lux di Pisa hanno firmato il contratto; il 10 marzo è stata presentata la stagione ricca di eventi.

Da sinistra Salvatore Bacciu, Paola Maccario, Gabriele De Luca

Da sinistra Salvatore Bacciu, Paola Maccario, Gabriele De Luca

Si va da “Le cognate” di Michael Tremblay, commedia sulla condizione femminile (a cura della compagnia Teatro del Ghigno, regia di Paola Maccario, con il patrocinio de I bollini rosa e Il codice rosa) alle letture di Shakespeare in programma il 20 marzo con la partecipazione di Silvia Pasello. E si prosegue con molti eventi legati al territorio di Vicopisano, come lo spettacolo “Celestina”, in collaborazione con la Festa dei Camminamenti; e una speciale tre giorni in programma dal weekend che precede il 25 aprile: verranno organizzati incontri, letture, camminate, spettacoli che si articoleranno tra il Teatro di Via Verdi, il circolo l’Ortaccio e i monti che circondano il borgo, sino alla lettura finale di Marta Paganelli che interpreterà “Diario Partigiano” di Ada Gobetti.

Teatro di via Verdi, interno

Il palcoscenico circondato da affreschi

L’intento è esplicito: «Non agire come un corpo estraneo, ma compiere una fitta opera di collegamento con il territorio», spiega Gabriele De Luca, uno dei due direttori artistici di “The Thing”. Che prosegue: «Ci piacerebbe essere un motore per l’economia di Vicopisano, attrarre anche dall’esterno pubblico». Per questo sono allo studio biglietti integrati: per esempio, 10 euro comprensivi di spettacolo al teatro e bibita o degustazione nei locali vicini. Di sicuro, per questa prima stagione «l’ingresso al Teatro di via Verdi sarà a offerta o di 5 euro», garantisce Andrea Vescio, altro direttore artistico nonché presidente dell’associazione pisana.

La proposta culturale sarà improntata alla trasversalità e all’intergenerazionalità: l’offerta prevede una vasta gamma di attività che comprenderà corsi musicali e teatrali, concerti e letture, rivolti sia a un pubblico adulto, come nel caso dello spettacolo di inaugurazione che, soprattutto, ai bambini.

Il teatro è stato restaurato dal Comune dopo trent’anni di inattività: oggi conta 113 posti ed è ornato da pitture ottocentesche; il referente per “The thing” a Vicopisano è Salvatore Bacciu. Per rimanere aggiornati sulle iniziative è possibile seguire la pagina Facebook del teatro o contattare teatrodiviaverdi@gmail.com.

Condividi l'articolo
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
Due nuove prime visioni all’Arsenale dal 10 al 13 Marzo

Il Club e Urge, due nuove prime visioni nel week end dell'Arsenale In sala il nuovo film del talento cileno...

Chiudi