Pensati con il cuore: nuove iniziative di solidarietà

Pensati con il cuore: la sezione soci Coop di Pisa
collabora alla promozione di progetti di solidarietà

PISA – Alla presenza di Barbara Cappelletti (presidente sezione soci coop di Pisa), Stefania Panella e Giulio Caravella (consiglieri Fondazione Il cuore si scioglie), Sandra Capuzzi (assessore al sociale del comune di Pisa), Alberto Grilli (presidente cooperativa sociale Il Simbolo) e Francesco di Candio (responsabile progetti Eppela) è stata presentata sabato 21 gennaio nella sede della sezione soci coop di Pisa la nuova iniziativa “Pensati con il cuore” della Fondazione “Il cuore si scioglie”.

Venti progetti “Pensati con il Cuore” lanciati dalla Fondazione Il Cuore si scioglie per il 2017, con il coinvolgimento di tante realtà associative dei territori toscani dove i progetti si svolgono e di Eppela, la piattaforma crowdfunding dove i progetti saranno in vetrina, perché trovino sostenitori pronti a dare il proprio contributo economico alle idee proposte. Un sostegno importante verrà anche dalle sezioni soci Coop che organizzeranno iniziative di promozione dei progetti, rendendoli il più possibile condivisi dalla comunità del proprio territorio. I 20 progetti ruotano tutti intorno a quattro temi portanti: povertà, marginalità e integrazione, emergenza abitativa e violenza di genere.

pensati con il cuore 

I venti progetti saranno visualizzabili sulla piattaforma Eppela in scaglioni di 5 alla volta. I primi 5 sono già online dal 16 gennaio, i successivi scaglioni andranno online a marzo, a maggio e gli ultimi a luglio. I venti progetti, già tutti selezionati, avranno (come da regole Eppela) 40 giorni di tempo per raggiungere 10 mila euro. In realtà lo sforzo di ogni associazione sarà più semplice perché al raggiungimento della metà della cifra prefissata, la Fondazione Il cuore si scioglie, contribuirà all’altra metà del budget mancante. Tutti i progetti sono progetti di solidarietà, realizzati da associazioni o cooperative sociali presenti e conosciute sul territorio. Le cinque realtà già online dal 16 gennaio sono: la cooperativa sociale “I ragazzi di sipario onlus” (Firenze), impegnata nell’inserimento lavorativo di giovani disabili attraverso esperienze nel settore della ristorazione, la cooperativa sociale “Il Simbolo” (Pisa) che offre servizi ai minori in stato di abbandono, l’associazione “Piero Farulli onlus” (Valdisieve) che promuove la musica anche come strumento di incontro fra culture e tradizioni diverse, la “Fondazione Danilo Nannini onlus” (Siena) che gestisce una casa di accoglienza per le mamme di bambini prematuri o affetti da gravi patologie durante il loro ricovero e la “Fondazione Dopo di Noi onlus” (Empoli), attiva con un progetto di coabitazione di ragazzi con disabilità, già operativo presso Casa Arrighi. E’ proprio della cooperativa sociale il Simbolo e del suo progetto “Kairos. Regala un sogno” che si è approfondito sabato mattina durante la presentazione.

Alberto Grilli, presidente della cooperativa Il Simbolo ha messo in evidenza quanto questa sia radicata nel nostro territorio dal 1994 e come da oltre dieci anni porti avanti progetti di accoglienza minori, Grilli ha ricordato che nella nostra città sono stati accolti oltre 700 ragazzi e dietro ad ognuno di loro c’è una storia diversa, spesso di sofferenza. Interessanti anche le parole di Barbara Cappelletti – presidente della sez. soci coop di Pisa – che dopo aver ringraziato i soci coop presenti ha sottolineato come questi siano “progetti che partono dal territorio per tornare al territorio” e come sia importante mettere in comunicazione due mondi che possono sembrare lontani come il mondo della solidarietà e quello del web. La sezione soci coop di Pisa da parte sua è orgogliosa di aver avuto un ruolo pilota nella collaborazione tra la cooperativa ed Eppela promuovendo il progetto di mecenatismo popolare Sostieni San Paolo, conclusosi da poco. Anche oggi, come nel caso del progetto San Paolo, la sezione soci svolgerà la propria funzione di promozione e sostegno all’iniziativa sia attraverso la comunicazione, sia attraverso il lavoro di ogni singolo socio, sia mettendo in campo iniziative collaterali al progetto “ Kairos. Regala un sogno” che avranno lo scopo anche di raccogliere fondi da versare direttamente sulla piattoforma Eppela relativa al progetto Kairos. Anche Stefania Panella – consigliera della Fondazione Il cuore si scioglie – ha evidenziato l’importanza di “muovere il territorio verso una solidarietà vera. L’obiettivo della Fondazione e delle sezioni soci coop è proprio quello di essere promotori di solidarietà” da sempre hanno svolto questo compito attraverso metodi tradizionali e concreti, quello che cambia adesso è solo lo strumento operativo. In realtà – ci dice Francesco Di Candio, responsabile progetti Eppela – anche il crowfounding è un metodo antico, nel 1786 Mozart raccolse 173 sottoscrizioni per pagare gli orchestrali e mettere in scena la una sua opera, solo l’inserimento di questo sistema sulla rete lo rende nuovo ed estremamente efficace. Ultimo ma non meno importante l’intervento dell’Assessore al sociale del Comune di Pisa, Sandra Capuzzi che ha assicurato il totale sostegno all’iniziativa ed a promesso anche il pieno coinvolgimento della Sds (Società della Salute).

“Kairos. Regala un sogno”

SOGGETTO PROPONENTE: Cooperativa sociale Il Simbolo
IDEA: La cooperativa opera a Pisa per offrire accoglienza e servizi socioeducativi dei minori in stato di abbandono, oggi ospitati presso tre comunità a dimensione familiare. I fondi raccolti in crowdfunding saranno investiti in un percorso didattico per fargli vivere quelle esperienze di cui sono stati privati: un viaggio fatto di gite giornaliere nelle principali città d’arte italiane, visite alla scoperta della nascita di prodotti alimentari e alle fattorie didattiche. Il tutto si chiuderà con un laboratorio artistico-creativo in cui potranno riprodurre quanto visto e appreso nelle diverse visite.
SEZIONE SOCI DI RIFERIMENTO: Pisa

 

 

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Arsenale35: una grande festa per tutta la città

Arsenale35. Affetto, stima e allegria: così la città festeggia il cineclub PISA - Brindisi, amici, musica, allegria. I componenti di...

Chiudi