Tornano le “Oscillazioni Contemporanee” al GAMeC di Pisa

Si inaugura Sabato 28 Gennaio 2017 alle ore 17,30 presso il GAMeC CentroArteModerna di Pisa (Lungarno Mediceo n.26) la diciassettesima edizione di Oscillazioni Contemporanee (oc17).

Momento di interessante novità questa storica ed importante mostra, curata da Massimiliano Sbrana, cerca di riflettere la vera immagine delle emergenti tendenze artistiche di questi anni, dando nuova enfasi a quell’aspetto più interessante di questo settore: la ricerca.

Il pubblico potrà così visionare molte e stilisticamente diverse opere d’arte, ed incontrare un eterogeneo gruppo di artisti (Marcello Aprea, Franca Lupetti, Chiara Novelli, Vyatcheslav Shmagin) direttamente, partecipando alle emozioni della loro ricerca artistica. Viste le premesse che ogni anno ci spingono a selezionare e proporre nuovi artisti, siamo certi che Oscillazioni Contemporanee continuerà ad arricchirsi ed a crescere nei prossimi anni, valorizzando così l’opera degli artisti con sicuro incremento sia della cultura che del loro mercato.

Ecco una breve scheda degli artisti presenti a questa edizione:

#MARCELLO APREA

Nato a Formia (LT) nel 1953, vive e lavora a Pisa e Livorno. L’essenzialità formale è il leit-motiv del lavoro di questo autore in cui l’intuizione del segno semplice, lineare apre spazi cromatici di grande effetto.

#FRANCA LUPETTI

La sua lunga ricerca si evolve in direzione degli objects d’art con lo sviluppo di particolarissime creazioni scultoree, le Sedie, che  rigorosamente realizzate e cucite a mano con tessuti pregiati hanno subito affascinano il pubblico italino ed internazionale.

#CHIARA NOVELLI

Scrittrice, restauratrice, acquerellista e pittrice di icone, vive e lavora a Firenze. Dopo aver compiuto studi umanistici, si è formata presso l’Istituto per l’Arte e il Restauro di Palazzo Spinelli a Firenze e, divenuta esperta nelle antiche tecniche pittoriche del Medioevo e del Rinascimento, si è specializzata nel recupero di dipinti su tela e su tavola.

#VYATCHESLAV SHMAGIN

Vyatcheslav Shmagin nasce nel 1951 in Russia, nella città di Kimry. La poetica di questo autore si colloca tra espressionismo e fiaba, tra folclore e cultura, come per lo più si è soliti inquadrare un suo celebre connazionale quale Chagall, estremamente legato alla pittura di impronta popolaresca ed etnica.

 

Altre informazioni disponibili al più presto sul sito: www.Centroartemoderna.com ; Per appuntamenti tel +39 3393961536 o email: mostre@centroartemoderna.com

La mostra proseguirà fino al 8 Febbraio 2016. (ingresso libero).

Orari: 10-12,30/16,30-19,00 (feriali); Aperture straordinarie Domenica 29 Gennaio 2017 : 17,00-19,30 (festivi telefonare);  chiuso lunedì.

Fonte: comunicato stampa

Tuttomondo
Latest posts by Tuttomondo (see all)
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Chi era il giovane ricercatore Giulio Regeni

Breve ritratto di Giulio Regeni per comprendere chi fosse prima del 25/01/2015 Premessa - Scrivere di Giulio Regeni, soprattutto per...

Chiudi