Eroi e miti dell’antichità per Le notti dell’Archeologia a Pisa

PISA – Il Sistema Museale di Ateneo propone a luglio tre eventi nello spazio della Cittadella Galileiana inseriti nel programma de ‘Le Notti dell’Archelogia’, iniziativa promossa dalla Regione Toscana e giunta quest’anno alla sua diciottesima edizione. Il tema scelto come filo conduttore di tutti gli appuntamenti del calendario 2018 è “Eroi e miti dell’antichità”.

Giovedì 5 luglio, alle ore 21.00 il Museo degli Strumenti di Fisica, in collaborazione con l’Associazione Libero Pensiero, presenta “Le Stelle di Ulisse: Omero e l’Astronomia”. Un fisico e un’archeologa ricostruiranno la rotta percorsa da Ulisse – l’eroe che torna a casa scrutando le stelle – mettendo a confronto il cielo stellato narrato da Omero con la simulazione della volta celeste che oggi offre Stellarium. Durante la serata la voce di un’attrice professionista ci accompagnerà nel suggestivo viaggio con la lettura di brani selezionati della letteratura classica. Nel giardino della Cittadella Galileiana saranno inoltre installati per il pubblico telescopi ed altri strumenti per l’osservazione celeste.

Giovedì 12 luglio, alle ore 21.00 al Museo degli Strumenti di Fisica, conferenza di archeo-astronomia “Da Mythos a Logos: la pre-storia dell’Astronomia”. Un viaggio attraverso i millenni e i continenti per mettere in luce le numerose e molteplici tracce lasciate da cento popoli nel lento, irregolare ma inesorabile percorso dalla rappresentazione mitologica del firmamento ai primi ragionati modelli cosmologici.

I due appuntamenti al Museo degli Strumenti di Fisica sono organizzati in collaborazione con l’Associazione culturale ‘La Nuova Limonaia’ e con l’Associazione Studenti di Fisica (Aisf). Informazioni: 050 2214861 – ludotecascientifica@gmail.com

Venerdì 13 luglio, alle ore 18.30 al Museo degli Strumenti per il Calcolo si parlerà di “Eroi e miti dell’antichità…nei videogiochi”. I giochi elettronici di avventura sono spesso a sfondo storico, con ambientazioni che vanno dalla Grecia classica all’Egitto dei faraoni. Nella serata si racconteranno i modi in cui i videogiochi hanno interagito con la storia antica e la visione in azione dei giochi vintage introdurrà appassionati e curiosi alla cosiddetta “archeologia informatica” e al suo tentativo di ricostruire le macchine del passato.

Tutti gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito.

Ingresso alla Cittadella Galileiana: Via Bonanno Pisano 2/B / Via Nicola Pisano 25 (Largo Padre Renzo Spadoni). Per Informazioni: Sistema Museale Ateneo

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
La notte in cui nacque l’orrore – Parte II

Come già accennato prima, in una tempestosa notte dell'estate del 1816 uno sparuto gruppetto britannico - annoiato a morte della...

Chiudi