L’alluvione del ’66 a Pisa. Tutti gli eventi in città

L'alluvione a Pisa. Fonte: Wikipedia

L’alluvione a Pisa. Fonte: Wikipedia

 

PISA – Anche se fu Firenze il simbolo dell’alluvione che nel 1966 colpì l’intero Paese, Pisa non fu certo risparmiata dalla furia di un fiume col quale deve, forse, ancora fare pace. Alle 18 del 4 novembre le acque dell’Arno cominciarono a tracimare dalle spallette, mentre nove giorni dopo si verificò il crollo del Ponte Solferino. L’ultimo danno fu nel febbraio successivo, quando crollò il lungarno Pacinotti. Ma c’è un’opportunità, oggi, a distanza di cinquant’anni.

 

Alluvione a Pisa. Fonte: Wikipedia

Alluvione a Pisa. Fonte: Wikipedia

 

Per ricordare quel tragico evento, si tiene in città un ricco calendario di iniziative culturali e sociali. Da sabato 29 ottobre a Palazzo Blu la mostra fotografica «4 novembre 1966 l’alluvione a Pisa» con le immagini dell’archivio Frassi di Giuseppe Meucci e Stefano Renzoni. Venerdì 4 novembre, giorno dell’anniversario, alle 17 in Sala delle Baleari, ci sarà la commemorazione ufficiale con la partecipazione degli angeli del fango e dei paracadutisti della Folgore, che furono impegnati nell’opera di salvataggio dei beni culturali e nell’aiuto alla popolazione. A Palazzo Gambacorti spazio alla mostra fotografica «Festival Arno» a cura di Unicoop e al Bastione Sangallo, nell’ambito del convegno «Bellezza e Civitas». Sabato 5 e domenica 6 novembre al teatro Verdi la prima nazionale de «Il filo dell’acqua. L’alluvione, le alluvioni» di Francesco Niccolini.

 

foto-alluvione

 

Sempre sabato 5 e domenica 6, dalle 10 alle 16, nella torre Santa Maria in Piazza dei Miracoli, avrà luogo la mostra fotografica «L’Arno e la Piazza, l’alluvione del 1966». Lunedì 7 novembre alle 15.30, al dipartimento Civiltà e Forme del Sapere, in programma la presentazione del libro «Pisa e L’Arno a mezzo secolo dall’alluvione del 1966» a cura di Sergio Pinna dell’Università di Pisa. Domenica 13 novembre «A 50 anni dal crollo del Ponte Solferino»: alle 16.30 alla Chiesa della Spina la presentazione del libro «Il giorno del Diluvio» di Giuseppe Meucci. Alle 18 il cine-battello a cura dell’associazione Acquario della Memoria, con proiezioni sulle spallette e sui palazzi dei lungarni e crociere sul fiume con partenza da Arnovivo (lungarno Buozzi).

 

"Angeli del fango" a Firenze. Fonte: Wikipedia

“Angeli del fango” a Firenze. Fonte: Wikipedia

 

Sabato 19 novembre, alle 10, nella Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti la conferenza «Allegorie dell’Arno e di Pisa nell’arte» a cura di Cristina Cagianelli. Giovedì 24 novembre alle 9.30 all’auditorium del Cnr il convegno «La Grande Alluvionale cinquant’anni dopo la catastrofe del 1966» con Mario Tozzi, Ottavio Zirilli e il vicesindaco Paolo Ghezzi. Sabato 14 gennaio alle 9 nella Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti «La testimonianza del volontariato»: convegno sul contributo e il sostegno che la pubblica assistenza ha dato per l’emergenza alluvione. E ancora da novembre a marzo concorso per le scuole elementari e medie inferiori. Il logo della manifestazione è stato realizzato dai ragazzi del liceo artistico Russoli.

 

 

Fonte: comunicato stampa. Qui e qui altre informazioni sugli eventi.

Francesco Bondielli
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
GAMeC: Quarant’anni di arte a Pisa

Archivio d'arte: 1976 - 2016 Quaranta anni di attività del GAMeC CentroArteModerna a Pisa Questa mostra collettiva dedicata ai quaranta...

Chiudi