Interessanti i nuovi cartelloni teatrali

La stagione teatrale è in ottima forma: i Cartelloni del prossimo mese

L’anno nuovo è cominciato e i teatri, dopo la pausa natalizia, i gospel e le favole per bambini, si preparano ad affrontare questo nuovo 2016.

Come di consueto andiamo a dare un’occhiata a ciò che ci riserva la provincia di Pisa  nel primo mese dell’anno.

472px-Nerimarcore_cropCominciamo con il teatro Verdi: il 16 e il 17 gennaio va in scena Calendar Girls, la commedia di Tim Firth nata nel 2003 come film dal titolo omonimo, diretta da Cristina Pezzoli e interpretata, tra gli altri, da Angela Finocchiaro.

Il 23 e il 24 gennaio troviamo, sempre al Verdi, Neri Marcorè , diretto da Giorgio Gallione, con Quello che non ho, liberamente ispirato all’opera di Pier Paolo Pasolini, con le canzoni e i testi di Fabrizio De Andrè.

Invece il 13 e il 14 febbraio è di scena un grande classico, la Dodicesima Notte di William Shakespeare, con la regia di Carlo Cecchi e le musiche di Nicola Piovani.

798px-Stefano_AccorsiAnche a Pontedera ci si prepara per una stagione molto ricca: il 20 e il 21 gennaio va in scena Decamerone, liberamente ispirato alla celebre opera trecentesca di Giovanni Boccaccio, con l’adattamento teatrale di Marco Baliani e Stefano Accorsi tra gli attori.

Il 29 e il 30 gennaio Claudio Morganti ed Elena Bucci meditano sul mestiere di teatrante con Recita dell’attore Vecchiatto nel Teatro di Rio Saliceto di Gianni Celati.

Il 10 e l’11 febbraio invece troviamo Provando…dobbiamo parlare, con la regia di Sergio Rubini, che vede in scena un cast di famossissimi: lo stesso regista insieme a Fabrizio Bentivoglio, Isabella Ragonese e Maria Pia Calzone.

Anche alla Città del Teatro di Cascina troviamo grandi nomi: Marco Travaglio, ad esempio, che porta in scena il 22 gennaio, insieme all’attrice Giorgia Salari e diretto da Valerio Binasco, il suo SLURP, lecchini, cortigiani e penne alla bava, al servizio di potenti che ci hanno rovinati.

Il 6 febbraio Elvira Frosini e Daniele Timpano portano sul palco di Cascina Zombitudine, una personalissima riflessione sull’odierna condizione umana.

In occasione di San Valentino invece Elisabetta Salvatori, accompagnata dalla chitarra di Matteo Ceramelli, ripercorre, con il suo Calde Rose, le più ardenti vicende d’amore della letteratura, intrecciandole con un personale ricordo della sua storia con Carlo Monni.

Al teatro di Lari il 15 gennaio Ciro Masella legge Novecento di Alessandro Baricco, mentre il 23 Alberto Ierardi e Giorgio Vierda, ovvero La Ribalta Teatro, portano in scena In religioso silenzio. Il 13 febbraio infine Michele Crestacci, con la regia di Alessandro Brucioni, dà vita a Picchi, sulla vita del celebre calciatore labronico. Picchi è il terzo ritratto, creato dai due, dopo Modigliani e Caproni, di un grande personaggio Livornese.

Salutiamo insieme questo nuovo anno che invecchia la nostra amicizia senza invecchiare il nostro cuore.
                                                             Victor Hugo

chiara

Chiara Lazzeri

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Il Diario di Anna Frank

Pagine da ricordare – Il diario di Anna Frank “Vietato l’ingresso ai ragni e ai Visigoti”. Così, nel film La...

Chiudi