“Quei maledetti dodici metri” al Fortino di Marina (con le arselle)

Una invenzione di verità, basata su congetture, ma usando in modo rigoroso reperti storicamente accertati. Il risultato è un testo suggestivo da leggere in un fiato, che ti lascia con la voglia di approfondire quanto di quello che hai letto sia accaduto realmente, e quanto sia prodotto unicamente della fantasia dello scrittore. SI può riassumere così la fatica di Alberto di Pede, Quei maledetti dodici metri, edizioni Itsos. Il libro sarà presentato sabato 18 alle 18 e 30 al Fortino di Marina di Pisa, con Renzo Zucchini e Fabiano Corsini.

La serata è particolarmente ghiotta, sia per la cena, con le arselle di Marina (arselle e fritto, 20 euro, prenotazione obbligatoria 050 36195 soci arci), sia per il dopocena, affidato alla musica latinoamericana dei Campesidros, un duo vocale e strumentale di artisti argentini.

 

Fonte: comunicato stampa

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
“One Billion Rising” a Vecchiano. Piazza Pasolini palcoscenico di colore e solidarietà

VECCHIANO (PI) – Rosso, nero e fucsia, questi i tre colori che il 14 febbraio alle ore 15 hanno hanno dato...

Chiudi