Happy Birthday Mr. Marley

17,18 novembre, ore 21, Teatro Era

Fondazione Teatro della Toscana

in collaborazione con la Compagnia Teatrale Piccoli Principi

HAPPY BIRTHDAY MR. MARLEY

di Véronique Nah e Alessandro Libertini

PRIMA NAZIONALE

4 LOW - Happy Birthday Mr. Marley_ ph. Filippo Manzini

Martedì 17 e mercoledì 18 novembre alle ore 21 al Teatro Era di Pontedera è in prima nazionale Happy Birthday Mr. Marley di Véronique Nah e Alessandro Libertini, con Véronique Nah e Guido Masi, uno spettacolo per adulti e ragazzi da 11 anni in su.

Happy Birthday Mr. Marley è un omaggio a un’icona intramontabile della cultura contemporanea. L’eredità artistica e umana lasciata da Bob Marley costituisce una suggestiva opportunità per lavorare sulle strane parentele che esistono tra mondi solo apparentemente lontani. Marley era musicista e poeta, africano e inglese. Happy Birthday Mr. Marley è teatro e musica.

In Happy Birthday Mr. Marley, un’attrice e un musicista dal vivo rendono omaggio a un’icona intramontabile della cultura contemporanea. I due interpreti raccontano con musica e parole i momenti significativi della vita e dell’opera dell’artista giamaicano. Lo spettacolo suggerisce spunti di riflessione su temi di grande attualità attingendo all’eredità artistica e umana lasciata da questo maestro. Gli ideali di giustizia, di speranza e di amore contenuti nelle sue canzoni, hanno fatto ballare un intero pianeta, dando al divertimento una singolare missione di presa di coscienza.

3 LOW - Happy Birthday Mr. Marley_ ph. Filippo ManziniBob Marley ha saputo utilizzare per le sue canzoni una comunicazione semplice che fa molto pensare. Perché semplice vuole dire anche elementare, non nel significato negativo di ridotto, incompleto, ma nella sua accezione etimologica, che riporta il termine al concetto di origine, di inizio, di provenienza. E Bob Marley nella sua arte ha comunicato questa dimensione lirica ed epica che spinge a riflettere su chi eravamo, chi siamo e chi vogliamo diventare.

Il 6 febbraio 2015, Robert Nesta Marley, un mito incontestato della musica nel mondo intero, avrebbe compiuto 70 anni. Dalla sua Giamaica, una piccola isola del mare dei Caraibi, è riuscito a veicolare un linguaggio artistico che ha rivoluzionato la musica internazionale. Grazie a lui, il reggae è diventato un modo di fare musica, un alfabeto dai molti usi capace di penetrare nelle diverse culture.

Fondazione Teatro della Toscana

in collaborazione con la Compagnia Teatrale Piccoli Principi

HAPPY BIRTHDAY MR. MARLEY

di Véronique Nah e Alessandro Libertini

con Véronique Nah e Guido Masi

ideazione suono Véronique Nah

musica dal vivo Guido Masi

scenografia e costumi Alessandro Libertini

tecnica David Batignani

Pubblico

Per tutti, adulti e ragazzi a partire da 11 anni

BIGLIETTI

Intero 12 euro | ridotto 10 euro | studenti 8 euro

RIDUZIONI

Under 18 e over 60, soci Unicoop Firenze e altre associazioni convenzionate il cui elenco sarà disponibile in biglietteria e sul sito

ACQUISTO BIGLIETTI

Biglietteria Teatro Era, Via Indipendenza, s.n.c. – 56025 Pontedera (PI).

Telefono 0587.213988.

Orario: da martedì a domenica, dalle 16.00 alle 19.30. Lunedì chiuso.

Biglietteria on line www.boxol.it

Box Office, via delle Vecchie Carceri 1 – 055.210804. Orario: da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 19.00, sabato dalle 10.00 alle 14.00. I biglietti sono in vendita anche presso il Circuito Regionale Box Office.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI teatroera@teatrodellatoscana.it

Per informazioni:

Fondazione Teatro della Toscana

Centro per la Sperimentazione e la Ricerca Teatrale

Parco Jerzy Grotowski – via Indipendenza Pontedera

0587.55720 / 57034

teatroera@teatrodellatoscana.it

www.centroperlaricercateatrale.it

www.teatrodellatoscana.it

 

Comunicato Stampa

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Gustavo Ridendo, una nuova sfida a Cascina

Gustavo Ridendo la nuova sfida di Chez nous....le cirque Scommessa? Progetto sociale? Spazio culturale? Forse tutto questo insieme ed anche...

Chiudi