“Giuliano Taccola: la punta spezzata”, l’autore Roberto Morassut presenta il libro con Paolo Fontanelli

VICOPISANO – Il 16 marzo 1969, negli spogliatoi dello stadio di Cagliari, trovò la morte il centravanti della Roma Giuliano Taccola di soli 24 anni. Morte dovuta ad una congestione da bevanda ghiacciata così recitarono le prime, convulse, notizie. Quella partita, Taccola, calciatore dal grande avvenire e destinato sicuramente a vestire con regolarità la maglia azzurra, non la giocò neppure perché erano settimane, che accusava strani malesseri e febbri che gli impedivano di allenarsi con regolarità. L’autore, con il rigore dello storico e con la passione del tifoso romanista, racconta la storia di Taccola, della Roma e del mondo del calcio degli anni Sessanta.

Era la Roma di Herrera, di Cordova, di Losi, di Ginulfi e dei presidenti Evangelisti e Marchini. La narrazione è resa ancora più interessante e coinvolgente dalle testimonianze dei compagni di squadra di Taccola e da una serie di fotografie, tra cui l’ultima immagine di Taccola che scende dalla tribuna dello stadio di Cagliari per infilarsi negli spogliatoi e trovare la morte.

Una storia ed una vicenda mai chiarita del tutto nei suoi diversi aspetti che il libro racconta e documenta (tratto dalla descrizione sul sito Ibs). A presentare il libro, presso gli impianti sportivi dell’Urbino Taccola di Uliveto Terme, l’autore Roberto Morassut, il sindaco di Vicopisano Juri Taglioli, l’assessore comunale allo Sport Andrea Taccola e il deputato questore Paolo Fontanelli, sabato 8 aprile alle ore 17.30.

Fonte: comunicato stampa

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Cultura è comunità a Pistoia: il tema di “Leggere la Città” 2017

PISTOIA - Dal 6 al 9 aprile 2017 è tornato Leggere la Città, l'originale festival culturale della città di Pistoia, giunto...

Chiudi