Festa Dèi Camminanti. Dal 14 al 17 aprile a Vicopisano e sul Monte Pisano

71 eventi, 33 camminate per tutti

VICOPISANO – Il fascino di camminare, riscoprendo l’emozione della lentezza, e farlo in mezzo a un territorio che dire unico è dire poco.
Torna anche quest’anno la Festa Dèi Camminanti, a Vicopisano e sul Monte Pisano, e lo fa in grande. Oltre a godere del patrocinio dei Comuni di Buti e Calcinaia – e della Regione -, propone 71 eventi nei quattro giorni di cui si compone e si registrano già oltre 1.300 prenotazioni. Un gran bel segnale per una festa destinata a crescere sempre più.

«La Festa cresce di anno in anno – dice il vicesindaco Matteo Ferrucci – in piena sintonia con la nostra idea di turismo lento e sostenibile, teso alla scoperta di ogni bellezza architettonica e naturalistica che costella il Monte Pisano. Ci auguriamo che questa manifestazione, attualmente quasi totalmente finanziata dalla nostra amministrazione, venga sostenuta anche da altri enti perché la ricaduta positiva include tutta l’area e ci piace il fatto che l’evento cresca, in numeri e iniziative, ma mantenga intatta la sua filosofia di partenza e la stessa qualità: stare bene insieme a contatto con la natura e l’ambiente».

Nella foto, da sinistra: gli assessori Andrea Taccola e Catia Cavallini, il vicesindaco Matteo Ferrucci, la guida Federica Ottanelli Dèi Camminanti, Nicola Bovoli dell’Antico Frantoio, il sindaco Juri Taglioli, Giuseppe Comito e Matteo Bartolotti del FotoClub Vicopisano

 

Alla conferenza stampa di presentazione della Festa, in cammino dal Comune all’antico frantoio del Rio Grifone che accoglierà sabato 15 aprile tutti i camminanti vicini e lontani, hanno partecipato, oltre al vicesindaco e alla guida ambientale Federica Ottanelli, ideatrice e organizzatrice, le assessore Catia Cavallini e Valentina Bertini e l’assessore Andrea Taccola. «La Festa Dèi Camminanti – ha sottolineato il sindaco Juri Taglioli – è infatti una celebrazione di tutto ciò che per noi è importante, oltre alla promozione dell’aspetto turistico mette insieme cultura, politiche sociali, valorizzazione delle nostre tradizioni e delle attività produttive, tutela dell’ambiente, associazionismo, enogastronomia di qualità”. Tutto il paese è coinvolto e pronto ad accogliere nei quattro giorni di festa, molti eventi sono  a partecipazione libera e si può trovare sempre qualcosa da fare, con un grande spazio per i bambini e i più piccoli.
«Quest’anno, il giorno di Pasquetta, ci sono anche due percorsi dedicati alle persone con difficoltà di deambulazione e con disabilità – hanno spiegato l’assessora Bertini e Federica Ottanelli – grazie all’utilizzo delle Joelette, speciali carrozzelle da fuori strada che consentono a tutti di vivere le escursioni in natura, con il patrocinio della Società della Salute Zona Pisana e la collaborazione dell’Associazione Spazzavento e dell’Ente Parco delle Alpi Apuane».

Tra i numerosi eventi, oltre a 33 camminate di ogni tipo e per ogni ritmo: concerti, presentazioni di libri, aperture di piccoli gioielli del territorio quali frantoi, chiese, grotte, conferenze, spettacoli teatrali, laboratori per i più piccoli, mercatino di arti e mestieri Arts&Crafts, iniziative collaterali nel borgo e nei dintorni. Il programma è vastissimo e ogni aspetto è curato, ogni sensazione esaudita, ogni senso ascoltato. Per informazioni , approfondimenti e programma completo
«Il ringraziamento va a Federica Ottanelli e alla squadra Dèi Camminanti  – ha concluso il sindaco Taglioli – che ogni anno riescono sempre a migliorare questa Festa, una delle massime espressioni del territorio in cui viviamo. Vi aspettiamo per vivere insieme giorni di Pasqua bellissimi».

Francesco Bondielli
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
“Franco Stone. Una storia vera” al Verdi di Pisa in prima nazionale

  Uno scanzonato racconto teatral-musicale, sabato 8 e domenica 9 aprile, sulla nascita del mito di Frankenstein, fra ricostruzione storica...

Chiudi