“La fanciulla del West” apre la stagione del Teatro del Giglio

La fanciulla del West: sarà uno dei titoli più peculiari di Giacomo Puccini a inaugurare la Stagione lirica 2017/2018 del Teatro del Giglio di Lucca e della quarta edizione dei Lucca Puccini Days.

L’ardita partitura è fortemente legata al Nuovo Continente, e non solo per l’ambientazione: la fonte, The Girl of the Golden West di David Belasco, è un dramma cui Puccini assistette in un teatro newyorkese nel 1907 e fu proprio la metropoli statunitense ad ospitare la prima rappresentazione della Fanciulla nel prestigioso Metropolitan, tenuta a battesimo da Arturo Toscanini e con Enrico Caruso. È quindi quasi naturale che la Fanciulla che si rappresenterà sulle tavole del Giglio sabato 18 e domenica 19 novembre, rispettivamente alle 20:30 e alle 16, sia frutto di una coproduzione Italia-USA che vede da una parte il Teatro del Giglio e il Teatro Lirico di Cagliari e dall’altra l’Opera Carolina di Charlotte e la New York City Opera.
Americana è anche la bacchetta che salirà sul podio del Giglio: James Meena, autentico specialista del melodramma fin dal suo debutto operistico con il mozartiano Die Zauberflöte nel 1983; da segnalare la sua direzione de Il Trovatore di Verdi, del Faust di Gounod e dell’Eugenio Onegin di Čaikovskij, registrati e trasmessi dalla National Public Radio, ha anche diretto la prima esecuzione assoluta dell’opera The Transit of Venus di Victor Davies.

In questa produzione, il M° Meena dirigerà l’Orchestra della Toscana e il Coro del Festival Puccini, mentre regia, scene e costumi portano la firma di Ivan Stefanutti.
Il cast in scena sabato 18 novembre vedrà protagonista il soprano Amarilli Nizza, al suo debutto italiano nel ruolo di Minnie, affiancata dal Jack Rance di Elia Fabbian e dal Dick Johnson/Ramerrez di Enrique Ferrer. Kristin Sampson (Minnie), Enrico Marrucci (Jack Rance) e Mikheil Sheshaberidze (Dick Johnson/Ramerrez) saranno gli interpreti della recita di domenica 19 novembre.

Sabato 18 novembre alle ore 15, nella Casermetta San Colombano, lo spettacolo sarà preceduto dalla giornata di studi «Mi son messo in cammino»: Puccini nel ‘West’ di Fanciulla promossa e organizzata da Centro studi Giacomo Puccini, Fondazione Giacomo Puccini e Teatro del Giglio, con quattro interventi tutti incentrati sul tema di Fanciulla del West: Emanuele Senici, Riccardo Pecci, Andrea Palandri e Ivan Stefanutti saranno coordinati da Fiamma Nicolodi. Parteciperà anche Elisabetta Salvatori, leggendo alcuni estratti da articoli pubblicati su quotidiani e periodici cittadini nei giorni del debutto di Fanciulla al Teatro del Giglio (settembre 1911).

Prima di approdare al palcoscenico lucchese, la nuova produzione di questo western ante litteram ha già avuto il suo battesimo “a stelle e strisce”: a Charlotte in aprile, in settembre a New York e in ottobre è stata rappresentata anche al Teatro Lirico di Cagliari; ovunque Fanciulla è stata salutata con vivo entusiasmo dal pubblico e dalla critica. Inoltre, le due recite lucchesi daranno il via a un nuovo percorso co-produttivo con il Teatro Verdi di Pisa, il Teatro Alighieri di Ravenna, il Teatro Comunale Pavarotti di Modena e il Goldoni di Livorno, nei quali La fanciulla del West sarà rappresentata tra febbraio e marzo 2018.

Per informazioni, prenotazioni e acquisti, rivolgersi alla Biglietteria del Teatro del Giglio (tel. 0583.465320 – email biglietteria@teatrodelgiglio.it)

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
Dave Holland Trio: una stella del jazz a Pisa

Tornano i grandi nomi internazionali al Pisa Jazz, la rassegna promossa dal Circolo ExWide e realizzata con il contributo della...

Chiudi