“Che paura la paura”: quando il coraggio si scopre giocando

Si trova da ieri in libreria la nuova creazione di Luisa Zana e Nicoletta Codignola, edita da Istos, nella collana Libri Volanti. Il libro per bambini Che paura la paura racconta in maniera divertente e creativa la storia di un fiume che, stanco di viaggiare in superficie tra i rifiuti, si inabissa sottoterra, e di un pescegatto, che si ritrovata involontariamente in questo viaggio, faccia a faccia con animali di ogni forma, “mostri, mostrini, mostricciatoli”.

La pisana Luisa Zana dà forma a piccole creature spaventose, ma innocue, attraverso le sue brillanti illustrazioni, realizzate con tecniche diverse e accostamenti di colori che catturano lo sguardo e trasmettono in maniera inequivocabile le sensazioni scaturite dalla storia, a sua volta narrata in maniera eccellente. Nicoletta Codignola, infatti, da sempre legata al mondo dell’editoria per l’infanzia, ci regala una filastrocca dal carattere erudito: un linguaggio ricco, vocaboli ricercati, rime mai scontate.

Che paura la paura è un storia semplice ma non banale, che non farà fatica ad aggiudicarsi il favore dei più piccoli (il libro può essere adatto ad un pubblico che arrivi fino ai 6-7 anni), stimolandone l’attenzione e le capacità di concentrazione. Complici anche i due giochi posti alla fine del libro: una rivisitazione del gioco dell’oca, chiamata Il gioco del mostro, e il Cercanumero, un ulteriore invito al bambino che, aguzzando la vista, dovrà trovare all’interno delle pagine alcuni dettagli nascosti.

Condividi l'articolo
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
La paura, un’emozione da conoscere giocando… e leggendo

Dal 16 marzo arriva in libreria l'ultima fatica letteraria realizzata dalla scrittrice Nicoletta Codignola e dall'illustratrice Luisa Zana, edito da Istos...

Chiudi