Caponata di peperoni e melanzane

IMG_1707

Tipica ricetta estiva, densa di sapori del sud, noi abbiamo appositamente scelta quella di origine siciliana.

Persone:******              Preparazione: 60′                Cottura: 50′                 Difficoltà: Media

Ingredienti:

270gr di melanzane

230gr di peperoni

2 cipolle

200gr di costole di sedano

150gr di olive denocciolate

500gr di polpa di pomodoro

2 cucchiai di capperi sotto sale

20gr di pinoli

20gr di uvetta passa

10cl di aceto di vino rosso

25gr di zucchero

15cl di olio extra vergine d’oliva

sale grosso

sale

pepe

Preparazione:

Preparate le verdure: mondate il sedano privandolo dei filamenti più duri, quindi tagliatelo a pezzetti e sbollentatelo per tre o quattro minuti circa; scolatelo e tenetelo da parte. Sbucciate le cipolle e affettate a strisce sottili. Lavate bene le melanzane e tagliatele senza pelarle a dadini piuttosto piccole. Raccoglieteli in uno scolapasta, ricopriteli di sale grosso e fateli spurgare per almeno trenta minuti. Lavate e tagliate i peperoni a dadini piuttosto piccoli. Versate metà olio in un tegame e quando sarà ben caldo unite i dadini di peperoni, insaporiteli con sale e pepe, quindi lasciateli rosolare a fuoco vivo, scolateli con una schiumarola e teneteli da parte. Trascorso il tempo delle melanzane, scolatele, passatele in acqua fredda eliminando il sale, strizzatele bene e asciugatele. A questo punto versate in nel tegame coll’olio caldo, come avete fatto con i peperoni, insaporitele con sale e pepe, quindi lasciateli rosolare a fuoco vivo. Scolateli con una schiumarola e teneteli da parte. Versate l’olio di cottura delle melanzane e quello restante in un tegame, unite le cipolle e fatele cuocere finchè saranno morbide e trasparenti, ma non troppo rosolate. Aggiungete il sedano e le olive, mescolate e versate la polpa di pomodoro oppure 300gr di pomodori ramati a dadini. Salate e proseguite la cottura per dieci minuti. Unite i capperi sciacquati dal sale, le melanzane, i pinoli, l’uvetta ammollata per dieci minuti e strizzata, l’aceto in cui avrete sciolto lo zucchero e portate a cottura per circa venti minuti. Versate in una ciotola e servite tiepido o freddo.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Francesco Piccolo

Mi sembra d'obbligo, ora, spendere due parole su Francesco Piccolo. Piccolo nasce a Caserta nel 1964, si laurea il lettere...

Chiudi