La buona novella di De Andrè al Teatro del Giglio

LUCCA – Al via con La buona novella martedì 2 aprile (ore 21, Teatro del Giglio) il progetto Amico fragile. Lucca per Fabrizio De Andrè, con il quale la Città di Lucca e il Teatro del Giglio desiderano ricordare Faber a vent’anni dalla morte. Primo dei tre appuntamenti in cartellone, il concerto dedicato al concept album La buona novella (del 1970) – una tra le più significative e importanti raccolte in versi di Faber -, viene proposto al pubblico nella rielaborazione e interpretazione per band, due voci e coro firmata da David Riondino e Fabio Battistelli con i Khorakhanè. Insieme all’integrale de La buona novella, nel corso della serata saranno eseguite alcune tra le più amate canzoni di Faber, da Dolcenera a La guerra di Piero, Il pescatore, Marinella e Bocca di rosa, Creuza de ma, Don Raffaè, Volta la carta, Hotel Supramonte, Il fiume Sand Creek.

Il concerto incentrato su La buona novella, una produzione MPL Communication – DeepSide Records, porta sul palcoscenico del teatro lucchese Fabrizio Coveri e Chiara Riondino (voci soliste), Luca Ravagni (clarinetto) e il gruppo musicale Khorakhanè, che vede Matteo Scheda alla chitarra, Pier David Fanti alla batteria, Nicoletta Bassetti al violino, Enrico Pelliconi alle tastiere e alla fisa, Gianluca Ravaglia al contrabbasso.

«Io, nel vedere quest’uomo che muore, madre, io provo dolore. Nella pietà che non cede al rancore, madre, ho imparato l’amore.» A queste parole De Andrè affidava la propria poetica, la concezione di un Cristo fratello, che aveva incontrato nei Vangeli Apocrifi. E i testi rivelano subito tutta la propria attualità, l’urgenza e la forza, la bellezza, con istantanee di pura poesia capaci di raccontare la storia antica e moderna. La regia riprende i testi di quell’album e crea uno spettacolo che tocca le corde del cuore, fondendo la corposa tonalità vocale di Fabrizio Coveri a quella calda e roca di Chiara Riondino.  Un omaggio teso ed emozionante ai testi e alla musica del “poeta” di Via del Campo.

Questi i prezzi dei biglietti per La buona novella: primi posti (platea e palchi centrali) 20 euro (intero), 18 euro (ridotto), 15 euro (speciale abbonati Teatro del Giglio); secondi posti (galleria e palchi laterali) intero 15 euro, ridotto 10 euro, studenti 7 euro; loggione 5 euro. Per informazioni, prenotazioni e acquisti rivolgersi alla Biglietteria del Teatro del Giglio, aperta dal mercoledì al sabato con orario 10.30-13 e 15-18, e un’ora prima di ogni rappresentazione. Telefono 0583.465320 (solo in orario di apertura al pubblico), email biglietteria@teatrodelgiglio.it.

Il progetto “Amico fragile. Lucca per Fabrizio De Andrè, vent’anni dopo” proseguirà con I volti di De Andrè, una produzione Animando – Centro di promozione musicale, in scena al Teatro San Girolamo giovedì 11 aprile 2019 (ore 21), per concludersi mercoledì 15 maggio 2019 (ore 21) al Teatro San Girolamo con Così parlò Fabrizio De Andrè, una produzione Progetto in La Minore. La programmazione del Teatro del Giglio è resa possibile grazie al fondamentale e irrinunciabile sostegno del Comune di Lucca, cui si aggiungono gli apporti del Ministero dei beni e delle attività culturali e della Regione Toscana, e il prezioso contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, oltre all’impegno di Fondazione Banca del Monte di Lucca, Lucar, Unicoop Firenze, EGO Wellness Resort e Banco BPM.

Condividi l'articolo
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
“BUTTERFLY COLORI PROIBITI”, ispirato all’opera di Puccini.

Alla fine dello spettacolo, incontro-conversazione con la coreografa Monica Casadei a cura di Silvano Patacca, direttore artistico della Stagione di...

Chiudi