BeeRiver un fiume di birra sulle sponde dell’Arno

Alla Stazione Leopolda inaugurata la terza edizione di BeeRiver 

PISA – Venerdi 12 maggio alle 18,00 inaugurazione ufficiale della terza edizione di Beeriver, con taglio del nastro alla presenza degli ospiti internazionali e della rappresentaza istituzionale.

BeeRiver è una tre giorni dedicata alla birra artigianale e un’occasione di incontro delle eccellenze del mondo brassicolo. Il comitato tecnico, che seleziona le aziende brassicole che partecipano alla manifestazione, è composto da Simone Cantoni, Matteo Ferrigno e Daniele Maccheroni. La garanzia dell’alta qualità dei prodotti che si possono degustare è data dall’esperienza e dal curriculum che i tre esperti  vantano nel mondo brassicolo.

L’alta qualità offerta, abbinata al buon cibo, all’ambiente e all’ottima musica proposta nel dopocena sono gli elementi che fanno sì che BeeRiver sia uno degli eventi più attesi del nostro territorio. Il settore, inoltre, in questi anni è in costante espansione e appassiona giovani e non solo. La nostra città ha sempre dimostrato una particolare sensibilità per questo mondo effervescente e i risultati ottenuti dall’evento nelle precedenti edizioni ne sono la conferma. Così, già dopo poche ore dall’apertura ufficiale, prevista per le 18,00 il salone storico della Leopolda si è gremito di persone, giovani, ma anche famiglie e la chiusura è arrivata più tardi dell’ora prevista. Come gli organizzatori della manifestazione hanno sempre dichiarato «Beeriver nasce anche per dimostrare che è possibile offrire occasioni di relax e divertimento, apprezzate anche dai giovani, rispettando i luoghi e gli orari e al tempo stesso promuovere la cultura»;

Sì perchè di cultura parliamo: cultura del buon bere e del buon cibo, spesso bio e a filiera corta, artigianale e prodotto con materie primissima qualità. Non è infatti una scelta casuale quella di offrire in ogni edizione le degustazioni guidate, in cui vengono abbinati sapori ad emozioni, sapientemente guidate da Simone Cantoni, che ogni volta riescono ad attrarre un numero sempre maggiore di persone.

La musica scelta per accompagnare questi tre giorni è il blues. Così ieri sera (venerdì) si è esibito Mud Slide Dan e il suo trio, stasera (sabato) vi aspettano i Betta Blues Society con il loro nuovo album, e domenica Little Blue Slim (Mauro Magrini)  che arriva dall’Umbria. I concerti solitamente iniziano alle 21,30 e terminano intorno alle 23,30.

Tre tra le più importanti novità di quest’anno sono la presenza del birrificio Brasserie Angevine in rappresentanza di Anger (città gemellata con Pisa), la prima edizione dell’homebrewing contest al quale potranno partecipare ben venti birre che verranno giudicate con una degustazione alla ceca e le gite in battello sull’Arno.

Tra i birrifici presenti troviamo alcuni nuovi arrivati e altri già presenti fin dalla prima edizione, ma di questo parleremo in un articolo specifico. Da segnalare un’ottima attenzione che i curatori hanno avuto nel portare, produttori all’avanguardia su stili e tecniche particolari. Disponibili alcune tipologie da veri intenditori, come ad esempio le birre acide e molto altro, che vi invitiamo ad andare a scoprire con i vostri palati sabato e domenica.

 

 

Condividi l'articolo
,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
La cultura a Pisa, tra low cost e qualità. Intervista all’assessore Ferrante

Intervista all’Assessore Ferrante: Cinema, Musica, Arte e Cucina prima parte Che cosa pensa del volontariato nei beni culturali? «Ha alcuni...

Chiudi