“Bagni Crea… con filo”. Arte e divertimento a San Giuliano Terme

SAN GIULIANO TERME (PI) – Domani 9 aprile, dalla mattina alla sera, passeggiando per il viale di Boboli fino al Centro Papillon, avremo l’occasione di assistere a un evento molto particolare frutto del lavoro e della fantasia dell’associazione artistico-culturale Bagni Crea: laboratori per adulti e bambini, creatività e tanto divertimento per tutta la giornata.

L’associazione è nata nel 2012 con un gruppo di donne di età diverse e tutte della zona di San Giuliano Terme, che ogni tanto si ritrovavano per mettere in gioco la loro creatività utilizzando principalmente le tecniche dell’uncinetto e della maglia. Tutto nasce quindi come un’attività ricreativa per stimolare la vita delle donne che molto spesso erano disoccupate, ma che volevano comunque trovare del tempo per se stesse e per mettere in pratica una passione. Così piano piano hanno iniziato ad allestire mercatini, formando in questo modo l’associazione Bagni Crea. Il termine richiama il luogo dove risiedono e che è a loro molto caro: “Bagni”, infatti, si riferisce al nome che gli abitanti di San Giuliano usano per indicare il proprio comune. All’inizio l’attività dell’associazione consisteva in bancarelle del sabato o della domenica o nella partecipazione alle fiere del paese. Da qualche tempo però i progetti si sono fatti più ambiziosi. Una volta scoperta la tecnica americana “Yan Bombing”, che consiste nell’elaborazione di fili di lana o cotone per decorare cestini o alberi o qualsiasi altra cosa, un nuovo obiettivo dell’associazione è stato quello di «dare colore dove c’è solo il grigio del cemento», ci racconta Sabrina, una delle promotrici dell’evento di domani. Così, iniziando a lavorare fili di qualsiasi materiale (da qui l’altra parte del nome dell’evento Bagni Crea…con filo), le ragazze hanno cominciato a decorare San Giuliano, addobbando il ponte, i cestini, gli alberi e l’arredo urbano del capoluogo.

Da ricordare che tutti i lavori più belli non finiscono certo in qualche cestino dei rifiuti e tanto meno nel dimenticatoio, ma vengono donati in beneficenza, dimostrando così che l’attività di Bagni Crea non è più una semplice attività ricreativa fine a se stessa.
Quest’anno, in ogni caso, l’asticella è stata alzata. Alla mostra di domani troveremo esposto un pullman, offerto per l’occasione dalla Ctt Nord, completamente addobbato con minuziosi e fantasiosi intrecci di fili. Prima di raggiungere il Centro Papillon, dove saranno esposti numerosi quadri realizzati con qualsiasi tecnica attinente al cucito e al ricamo, i partecipanti potranno godersi una piacevole passeggiata lungo il viale di Boboli, scorgendo qua e là simpatici e colorati addobbi, sempre realizzati dalle donne di Bagni Crea. Al centro poi troveremo numerose associazioni di ispirazione sociale e laboratori per adulti e bambini, che coinvolgeranno i partecipanti cercando di rendere la giornata il più divertente e piacevole possibile per tutti.
Non resta che invitarvi a partecipare domani, per riscoprire questo mondo creativo e fantasioso.

Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leggi articolo precedente:
“Giuliano Taccola: la punta spezzata”, l’autore Roberto Morassut presenta il libro con Paolo Fontanelli

VICOPISANO - Il 16 marzo 1969, negli spogliatoi dello stadio di Cagliari, trovò la morte il centravanti della Roma Giuliano...

Chiudi