Archeologia e lavori pubblici alla Gipsoteca di Arte Antica

Martedì 28 Febbraio, alle ore 16, la Gipsoteca di Arte Antica dell’Università di Pisa ospiterà la conferenza di Antonio Alberti e Alessandro Costantini Archeologia e lavori pubblici a Pisa. Contributi per la storia della città. Parte prima: l’età antica.
L’evento è in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Pisa e Livorno e con l’Archeoclub d’Italia, sede di Pisa.
Una bella occasione per scoprire le ultime novità sulla storia di Pisa, in base alle evidenze archeologiche documentate durante i lavori legati all’impianto dei cassonetti interrati.

Qualche informazione sulla Gipsoteca di Arte antica dell’Università di Pisa.
La raccolta della Gipsoteca di Arte antica, tra le prime italiane, prende avvio nel 1887 su iniziativa di Gherardo Ghirardini che si ispirò al modello dell’archeologia germanica. La collezione offre oggi una sintesi delle opere più note e significative dell’arte greca, etrusca e romana, accanto ad esemplari meno noti o inediti, e piccoli manufatti plastici: riproduzioni fedeli di opere antiche conservate in differenti musei nazionali ed esteri, in qualche caso perdute e, talvolta, versioni particolari frutto di restauri storici o ricostruzioni appositamente realizzate a Pisa in base a nuove proposte interpretative. La Gipsoteca ospita oggi anche la collezione dell’Antiquarium di archeologia classica e le Collezioni Paletnologiche.

Facebook: www.facebook.com/gipsotecapisa 

Fonte: comunicato stampa

Tuttomondo
Latest posts by Tuttomondo (see all)
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi articolo precedente:
Nicla Menchi compie 90 anni. Dalla “Casetta delle selve” ai successi letterari

Il 28 febbraio Nicla Menchi compie 90 anni. Nella sua prima vita - fino a poco tempo fa - è...

Chiudi