Al via ad Anima Mundi: XVI Rassegna Internazionale di Musica Sacra

ANIMA MUNDI: XVI Rassegna Internazionale di Musica Sacra

Pisa, 10 / 24 settembre 2016

Cattedrale, sabato 10 settembre, ore 20.30

Orchestra Filarmonica di Brno

Coro Filarmonico di Praga

Katerina Knezikova soprano

Veronika Hajnová mezzosoprano

Martin Gyimesi tenore

Martin Gurbal’ basso

Ondřej Vrabec direzione

Antonín Dvořák, Santa Ludmilla op.71

Si terrà a Pisa dal 10 al 24 settembre 2016 la XVI edizione di Anima Mundi, rassegna Internazionale di Musica Sacra. Organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana con il contributo della Fondazione Pisa e del Comune di Pisa e con il sostegno di Gi-Group agenzia per il lavoro, propone sette concerti nella splendida e incantata cornice della Cattedrale e del Camposanto Monumentale di Pisa. Il pubblico di questa edizione di Anima Mundi avrà la possibilità di sostenere, attraverso libere offerte, alcuni progetti di solidarietà e assistenza sul territorio. L’iniziativa è promossa dall’Arcidiocesi di Pisa-Caritas Diocesana.

Nata nel 2001 da un’idea artistica proposta da Giuseppe Sinopoli, Anima Mundi si è sviluppata negli anni fino a diventare un appuntamento consolidato tra i più importanti e prestigiosi del genere a livello nazionale e internazionale. Dal 2006 la direzione artistica è affidata Sir John Eliot Gardiner, che con le sue scelte ha rafforzato lo straordinario rapporto tra la musica e l’architettura che la ospita.

Esordio sabato 10 settembre alle ore 20.30 in Cattedrale con l’oratorio Santa Ludmilla op.71 di Antonín Dvořák, pagina insolita ma fascinosissima della religiosità del tardo Romanticismo, portata a Pisa da un direttore che sta destando grande interesse, Ondřej Vrabec, alla testa di complessi fra i più autorevoli della Repubblica Cèca, l’Orchestra Filarmonica di Brno e il leggendario Coro Filarmonico di Praga.

Nel 1884 Antonín Dvořák ottenne a Londra un successo trionfale e una consacrazione definitiva della sua fama internazionale, dirigendo all’Albert Hall il suo Stabat Mater. Ne scaturì la commissione di un oratorio per il Festival di Leeds. Invece del soggetto biblico richiesto dagli organizzatori, Dvořák volle a tutti i costi trattare un argomento connesso alla storia religiosa e politica del suo paese, in quel momento agitato da tensioni nazionaliste e repressioni poliziesche, e scelse la storia di Santa Ludmilla, artefice della cristianizzazione della Boemia fra il IX e X secolo. Ci lavorò subito con impegno così strenuo da compromettere la salute del fisico e dello spirito (proprio da quello sforzo derivò l’agorafobia che lo afflisse per il resto dei suoi giorni), terminando la partitura nel maggio 1886.

Santa Ludmilla è uno dei capolavori più singolari del suo autore. Così la intese del resto la cultura cèca, che fece risuonare più volte e con gran fortuna la partitura, qua e là rimaneggiata da Dvořák in diverse occasioni, fino a trasformarla in un’opera, più volte rappresentata. Un’esecuzione particolarmente imponente si ebbe a Praga nell’aprile del 1904, poche settimane prima della morte di Dvořák, che già ammalato non poté assistere a questo ennesimo omaggio di una nazione giunta a identificarsi con lui forse più che con qualsiasi altro dei suoi artisti.

Ondřej Vrabec, direttore e strumentista, nonostante la sua giovane età è uno degli artisti cechi più interessanti del momento. Nato nel 1979, ha alle spalle un’intensa attività concertistica come cornista, sia in ruoli solisti che cameristici. A soli 17 anni è stato primo corno della Filarmonica Ceca e due anni più tardi ne coprì la carica definitivamente.

unnamed (1)

Le radici della Filarmonica di Brno risalgono al 1870, quando il compositore ceco Leoš Janáček cercò di formare un’orchestra sinfonica ceca a Brno. Le opere del famoso compositore costituiscono il nucleo del repertorio dell’orchestra, che fino a oggi continua a essere considerata l’esecutore autentico della sua opera. L’attuale orchestra è nata nel 1956 dalla fusione delle orchestre radiofoniche e regionali di Brno, e da allora è stata tra le più importanti orchestre ceche in termini di dimensioni e importanza. Il Coro Filarmonico di Praga (PPC) ha compiuto 80 anni di esistenza nel 2015 e si colloca tra gli ensemble corali professionali più famosi di Europa. Il suo repertorio copre tutte le forme corali in un ampio spettro di opere dal periodo classico a quello contemporaneo.

Per la prima sera le offerte andranno a sostenere il progetto dell’Arcidiocesi di Pisa-Caritas Diocesana “Visitare i carcerati. Misericordia Tua”. Misericordia Tua è una casa a “dimensione familiare” nella quale saranno accolte persone ex detenute e/o detenuti ammessi a misure alternative che abbiano intrapreso e desiderino portare a compimento un percorso di recupero della propria dignità. Aiutati da educatori, volontari e da una comunità religiosa, possono così sperimentare la bellezza del reinserimento nel tessuto vivo della società civile. È l’opera segno della chiesa locale nell’anno giubilare della misericordia.

Informazioni per l’ingresso ai concerti

L’ingresso ai concerti della rassegna di musica sacra Anima Mundi sarà gratuito anche quest’anno.

La prenotazione dei tagliandi per tutti i concerti in programma potrà essere effettuata solo onlinewww.vivaticket.it a partire da giovedì 1 settembre alle ore 10.00 (GMT+2), fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione online terminerà in ogni caso alle ore 18 del giorno del concerto.

L’accesso alla biglietteria online prevede un’iscrizione e con lo stesso nominativo possono essere prenotati fino a un massimo di due ingressi per ogni concerto. I voucher così ottenuti possono essere convertiti con il regolare biglietto di ingresso solamente il giorno stesso del concerto scelto presso la segreteria Anima Mundi, dalle ore 10 alle ore 19, orario continuato. Dalle ore 19 alle ore 20.30 di ogni giorno di concerto (dalle 19 alle 19.30 il 22 settembre) i biglietti non ritirati verranno rimessi in distribuzione per il concerto della serata solo presso la segreteria Anima Mundi. Per garantire l’ordine pubblico e le disposizioni di sicurezza all’interno dei monumenti interessati (la Cattedrale e il Camposanto) l’allestimento rimarrà quello attuato nelle edizioni precedenti con posti numerati e non numerati (solo per la Cattedrale), e l’accesso sarà consentito solo ai possessori di regolare tagliando d’ingresso.

Non è possibile effettuare prenotazioni telefoniche né per email.

La segreteria si riserva la possibilità di apportare modifiche in base a eventuali esigenze organizzative che dovessero insorgere in corso d’opera, allo scopo di garantire una distribuzione equa a tutti gli interessati nell’osservanza delle norme di sicurezza. Queste modifiche saranno comunicate a mezzo stampa e sul sito ufficiale dell’Opera della Primaziale Pisana alla pagina “Eventi”.

BIGLIETTERIA E INFORMAZIONI c/o Museo delle Sinopie

Piazza Duomo Pisa

tel +39050835029 animamundi@opapisa.it

www.opapisa.it

aperto dal 1° al 24 settembre lu-sa 10.00-18.00

dalle 10 alle 20.30 nei giorni di concerto (dalle 10 alle 19.30 il 22 settembre)

Ufficio Stampa

SPAINI & PARTNERS www.spaini.it Tel 050 36042

Matilde Meucci cell 329 6321362 matilde.meucci@spaini.it

Comunicato Stampa

Virginia Villo Monteverdi

Fatta di musica, arte, immaginazione e altre cose intellettuali e magari noiose.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
Accudimento e cibo: una saggezza antica

“Il cibo dell’accudimento” di Giusi D'Urso In questi anni caotici e affollati di nozioni, abbiamo perso, fra le tante cose,...

Chiudi