Pisa Folk Festival 2016, il programma

Pisa Folk Festival 2016, 25/26/27/28 maggio

IL PROGRAMMA

70x100

LA FIGURA DELLA DONNA NEL PISA FOLK FESTIVAL 2016
La figura della donna nella tradizione popolare, il suo ruolo all’interno dei diversi contesti geografici e delle diverse culture che si sono sviluppate e affermate nelle varie regioni italiane: nell’impossibilità di dare spazio alle mille sfaccettature di un tema così ampio, abbiamo deciso di intraprendere un viaggio che si focalizza su alcuni di questi aspetti.

Partiremo legando il tema della figura della donna a quello del lavoro, andando a scoprire i mestieri e le arti che ad inizio novecento si sono distinti come tipicamente “femminili”: parleremo quindi di mondine, di tabacchine di sigaraie. Parleremo soprattutto del contributo di queste donne lavoratrici all’affermazione dei loro diritti, agli albori di quel lunghissimo e ancora incompiuto percorso di conciliazione tra vita familiare e lavoro al di fuori delle mura domestiche.

Apriremo poi una finestra sul ruolo della donna all’interno della famiglia cercando di capire la sua condizione e il suo ruolo in determinati contesti, dove i diritti non esistono, dove manca un qualsiasi riconoscimento della sua dignità e dove le sopraffazioni della famiglia sono considerate cosa normale e accettate. Si parlerà di diritto d’onore, si parlerà di donne del sud nell’immediato dopoguerra. La scena sarà per questo totalmente femminile anche sul palco di Piazza della Pera: con le donne protagoniste assolute delle serate musicali di questa quattordicesima edizione del Pisa Folk Festival.
_________________
25 maggio
| ore 18.30
Cinema Teatro Lux – Piazza Santa Caterina, 6
CONFERENZA / Donne, canti e lavori tradizionali
con Rossella Del Prete, Antonio Fanelli

L’incontro intende offrire un momento approfondito di analisi e riflessione sul ruolo della donna nelle società tradizionali con particolare riferimento ai lavori tipici del primo Novecento, guardando anche quelle manifestazioni musicali e canore che fiorirono proprio in quei contesti come espressione e testimonianza della condizione femminile. Discuteremo di mondine, lavoratrici del tabacco e sigaraie partendo dalle presentazioni di alcune pubblicazioni dei nostri ospiti.

A seguire (ore 20.00) Aperitivo Regionale “Folk Food”
In collaborazione con Teatro Lux Pisa, TheThing Promozione Eventi,Sinistra Per
Con il contributo del Consiglio degli Studenti dell’Università di Pisa

26 maggio
| ore 21.30
Cinema Teatro Lux – Piazza Santa Caterina, 6
TEATRO / Dissonorata
Di e con Saverio La Ruina, Scena Verticale

Storie di donne calabresi dell’inizio del secolo scorso, o della fine del secolo scorso, o di oggi. Quando il lutto per le vedove durava tutta la vita e le donne vestivano quasi tutte di nero. Quando il delitto d’onore era talmente diffuso che una legge apposita quasi lo depenalizzava. Partendo dalla “piccola” ma emblematica storia di una donna calabrese, lo spettacolo offre lo spunto per una riflessione sulla condizione della donna in generale. Nello spettacolo risuonano molteplici voci di donne del sud, di madri, di nonne, di zie, di loro amiche e di amiche delle amiche, di tutto il parentado e di tutto il vicinato.

In apertura (ore 18.30) – Aperitivo Regionale “Folk Food”.
In collaborazione con Teatro Lux Pisa, TheThing Promozione Eventi,Sinistra Per, Ritmi Meridiani
Con il contributo del Consiglio degli Studenti dell’Università di Pisa

27 maggio
| a partire dalle ore 18.00
Chicchessia – Piazza della Pera
Aperitivo sardo
| ore 21.30
Piazza della Pera
CONCERTO / Le Tre Sorelle

Il repertorio delle Tre Sorelle costituisce un viaggio sonoro che attraversa tutte le regioni del sud Italia: dai valzer e canti devozionali siciliani al canto sul tamburo di area Vesuviana; dalle tarantelle Lucane, Crotonesi e della Locride, soffermandoci in Puglia con i canti di lavoro e gli stornelli, la pizzica pizzica salentina e della bassa Murgia, fino ad approdare in Sardegna, con i suoi canti devozionali e per il ballo.
Le voci sono accompagnate dagli strumenti della tradizione. Lo scopo è quello di offrire delle versioni personali dei canti interpretati, avendo rispetto della tradizione e della cultura di cui sono espressione, riproponendoli con arrangiamenti che seguano la semplicità e l’immediatezza tipiche della musica popolare.
Iniziativa svolta con il contributo del DSU Toscana

28 maggio
| a partire dalle ore 18.00
Chicchessia – Piazza della Pera
Aperitivo sardo
| ore 21.30
CONCERTO / Li Strittuli – Compagnia di musica popolare salentina

“Li strittuli” nascono in un periodo di grande riscoperta della musica popolare Salentina. Iniziano un lungo lavoro di ricerca, entrando in intimità con gli anziani del loro paese natale che con molto piacere mettono a disposizione tutto il loro repertorio musicale, che ormai avevano accantonato da anni. Da questa lunga ricerca, vengono estrapolati alcuni dei canti piu’ belli, che ancora oggi fanno parte della scaletta de “Li Strittuli”. Il gruppo propone un viaggio nella musica popolare salentina, fatto di pizzica pizzica, pizzica tarantata, stornelli d’amore, canti di lavoro e di protesta, privo di contaminazioni.
In collaborazione con Sinistra Per
Con il contributo del Consiglio degli Studenti dell’Università di Pisa
__________
Direzione Artistica:
Antonio Santoro, Andrea Cerri
__________
www.pisafolk.org
info@pisafolk.org
__________
Iniziative realizzate con il contributo e il patrocinio del Comune di Pisa

Sponsor: Chicchessia Pisa, Eleven Cafè Pisa, Dolce Notte, Pane e Vino,Jhonny Paranza – Pisa Down Town, Bar Mocambo Pisa, Tanduri Ristorante Indiano, pisa, Il Bistrot Pisa.

Comunicato Stampa

Virginia Villo Monteverdi

Fatta di musica, arte, immaginazione e altre cose intellettuali e magari noiose.
Condividi l'articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

http://www.tuttomondonews.it/wp-admin/upload.php?item=14893
Leggi articolo precedente:
The Crucible di Miller: continuano i laboratori di Fare Teatro

PISA - Dopo il successo di "Il Diavolo con le zinne" in scena fino a domenica 22 maggio, “Fare Teatro”...

Chiudi